fbpx
crostata morbida alle fragole eccellenzagusto

Crostata Morbida alle Fragole con Crema Pasticcera

La crostata morbida alle fragole con crema pasticcera è un classico che non delude mai!

Tripudio di bontà e bellezza, è di una facilità disarmante, in quanto gli ingredienti che occorrono per realizzarla sono pochi e semplici.

A rendere davvero irresistibile questa crostata è la sua farcitura con crema pasticcera.

Grandi e bambini ne andranno matti! Ideale da gustare a colazione, al termine di un pranzo o a merenda, essa è perfetta anche da proporre per i festeggiamenti.

La sua sofficità, freschezza e delicatezza, infatti, le fanno riscuotere sempre un grande successo.

La ricetta della crostata morbida può essere personalizzata a seconda dei vostri gusti: ad esempio, le fragole, se non vi piacciono, possono essere sostituite con kiwi, banane, pesche o ciliegie, realizzando così una crostata alla frutta sempre diversa.

La stessa crema pasticcera può essere sostituita dal mascarpone o dalla ricotta, mentre, per la base, se utilizzate anche il cacao, avrete un dolce davvero particolare.

Lasciatevi conquistare, quindi, dal gusto piacevolmente intenso di questa crostata morbida alle fragole con crema pasticcera.

Sono certo che l’amerete, in quanto è una vera coccola per il palato da provare assolutamente.

Scoprite come realizzarla seguendo, passo dopo passo, la nostra ricetta.

Ingredienti per la Crostata morbida alle Fragole con Crema Pasticcera

Per la base morbida della crostata:

Per la crema pasticcera:

Per la bagna:

Per la gelatina trasparente:

Per guarnire la crostata:

Procedimento per la Crostata morbida alle Fragole con Crema Pasticcera

Procedimento per la base morbida:

Rompete le uova in un recipiente ed aggiungete lo zucchero e la vanillina.

Montate il tutto con lo sbattitore elettrico per un paio di minuti fino ad ottenere un composto spumoso.

Dopo aver integrato per bene anche l’olio e il latte, incorporate al composto la farina e il lievito ed amalgamateli al resto degli ingredienti utilizzando ancora lo sbattitore.

L’impasto per la crostata è pronto, dunque trasferitelo in uno stampo furbo imburrato e infarinato.

Cuocete la crostata in forno preriscaldato a 180 gradi per 20 minuti.

Procedimento per la crema pasticcera:

Mettete il latte in un pentolino e fatelo riscaldare insieme alla scorza di limone.

Nel frattempo in una ciotola a parte lavorate, con una frusta, i tuorli, l’amido e lo zucchero, fino ad ottenere un composto omogeneo.

Aggiungete, quindi, il latte al composto e mescolate. Trasferite il composto in un pentolino e cuocete la crema a fiamma bassa fino a farla addensare.

Una volta cotta, trasferite la crema in una ciotola e fatela raffreddare. Quando sarà il momento di utilizzarla, lavoratela prima, con la frusta, per renderla di nuovo morbida e cremosa.

Procedimento per la bagna:

In un pentolino versate l’acqua e lo zucchero e lasciate cuocere fino a quando quest’ultimo si sia completamente sciolto.

Una volta accaduto e spento il fuoco, aggiungete il rum e mescolate un pò.

Procedimento per la gelatina:

Prepariamo, contemporaneamente, la gelatina trasparente che ci servirà alla fine per lucidare la crostata. Versate in un pentolino 50 g di zucchero, 8 g di amido di mais e 125 ml di acqua e mescolate.

Mettete il pentolino sul fuoco e, continuando a mescolare di tanto in tanto, dopo 3 minuti la gelatina sarà pronta.

Assemblare la Crostata Morbida alle Fragole con Crema Pasticcera:

Cotta la base, pronti la bagna e la gelatina, ora siamo pronti per assemblare la crostata.

Per prima cosa sformatela capovolta sul piatto di servizio (la parte con lo scalino dovrà risultare in alto), quindi spennellate per bene la bagna al rum sulla base della crostata.

Dopodiché stendete con cura la crema pasticcera nell’incavo della crostata e guarnitela con le fragole realizzando il motivo che più vi piace.

Infine lucidate, con un pennello da cucina, la crostata con un sottile strato di gelatina trasparente; questa operazione è fondamentale per non fare annerire la frutta, nel caso in cui non consumiate la crostata entro un paio di ore.

Ecco, dunque, la crostata morbida alle fragole con crema pasticcera!

Fatela riposare un paio d’ore in frigo prima di gustarla.

Consigli

  • In caso di intolleranze potete realizzare una crostata morbida senza glutine, utilizzando la farina glutine free. 
  • La crostata morbida alle fragole con crema pasticcera si conserva in frigorifero massimo 3 giorni, utilizzando però, come detto prima, la gelatina per preservare le fragole.

Dove nasce la crostata?

Possiamo definire la crostata come uno dei dolci più antichi della nostra penisola.

Bisogna, infatti, risalire all’anno mille per trovare a Venezia una ricetta di un dolce, simile alla crostata, con lo zucchero di canna importato dal Medio Oriente.

L’invenzione della crostata, nella sua versione odierna, però, la si attribuisce ad una suora del convento di San Gregorio Armeno.

Si racconta che le strisce di pasta frolla sulla superficie del dolce simboleggino le grate con cui le suore di clausura assistevano alle funzioni religiose.

Aldilà di tutto, questo dolce raccolse il consenso dei favori nel corso dei secoli, conquistando anche quello restìo dei Borboni e della regina Maria Teresa d’Austria, oltre a fungere da apripista per l’invenzione della famosissima pastiera napoletana.

Data la sua lunga tradizione, questo dolce ha ottenuto anche una giornata nazionale dedicata: il 9 settembre, giorno in cui si celebra la bontà, friabilità e l’allegria della crostata, classico dolce della “nonna” e della pasticceria italiana, conosciuto anche all’estero.

5/5 (2 Recensioni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Home